domenica 27 gennaio 2013

Tarte tatin di rape rosse e bianche


Ecco un'altra ricetta favolosa tratta da quello che ormai è ufficialmente il mio libro preferito, Vegetariano gourmand di Hugh Fearnley-Whittingstall (thanks Elvi).
Purtroppo le foto non rendono giustizia a questa tarte tatin salata, che -credetemi- è una festa per il palato e per gli occhi. La tarte ha un guscio di pasta croccante, le rape sono morbide, colorate e dolci e la vinaigrette è acidula, fresca e un pò piccante. Ve ne innamorerete.
L'unica modifica che ho fatto riguarda la pasta, perchè da quando ho scoperto l'impasto per la pasqualina della Vitto mi rifiuto di usare qualunque altra base, mentre Hugh usa la pasta sfoglia.


Per il guscio di pasta:
150 gr di farina manitoba
70 gr tra acqua e vino bianco
1 pizzico di sale
15 gr d'olio evo
Per le rape:
4/5 rape bianche e rosse
2 cucchiaini di aceto di mele
1 cucchiaio d'olio evo
sale e pepe
Per la vinaigrette
2 cipollotti tritati fini
1 cucchiaino di senape
1 cucchiaio di aceto di mele
1 cucchiaio di aceto balsamico
4 cucchiai d'olio evo
prezzemolo tritato
sale 


Per cominciare impastate insieme tutti gli ingredienti per il guscio di pasta, fate una palla, avvolgetela nel cellophane e lasciate che riposi per almeno 2 ore.
Nel frattempo pulite le rape e tagliatele a metà. In una una teglia da forno rotonda sistemate le rape in modo ordinato, con la parte tagliata rivolta verso l'alto e conditele con l'olio, l'aceto, sale e pepe. 
Coprite la teglia con dell'alluminio e fate cuocere in forno per circa 30/40 min a 190°.
Dividete la pasta in 3 parti uguali e stendete 3 cerchi delle dimensioni della teglia in cui avete cotto le rape.
Coprite le rape morbide con i 3 dischi d'impasto e rimettete in forno per circa 15/20 min.
Quando la pasta sarà cotta togliete la teglia dal forno, appoggiateci sopra un piatto da portata e capovolgete. Ecco la vostra tarte tatin.
Preparate la vinaigrette e versatela sopra la tarte. 
 

16 commenti:

  1. che bell'idea!! adoro le rape e tutte insieme così mi fanno venire un acquolina...complimenti per la ricetta :)

    RispondiElimina
  2. ma sarà sicuramente una festa per il palato!guarda mi ispira tantissimo!bravissima,bacione

    RispondiElimina
  3. Ottima idea sostituire la sfoglia con la pasqualina. Tranne rari casi la trovo troppo carica per le torte di verdura. Le soffoca.

    RispondiElimina
  4. La tarte tatin della foto è ipnotica. Devo solo trovare il coraggio di cucinare tutte quelle rape perchè a casa mia sono un po' difficili da far entrare.
    In ogni caso sempre delle belle idee.
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la immagini con i cuori di carciofo *_* ?

      Elimina
  5. Ma è bellissima!!! E sono sicura che si può fare con un gran numero di verdure (a me piace di cipolle, potrei provare cipolle e rape :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Come mi ispira questa tatin! mi piace questa cosa delle verdure tagliate a metà. W le rape!
    Ciao Su

    RispondiElimina
  7. Bellissima questa tatin, mia cara.. ma, lo confesso, le rape non mi conquistano.

    RispondiElimina
  8. Copio, alle rape mi sono rassegnata da tempo, inutile evitarle in questo paese... ;)
    Bellissima e (sulla fiducia) buonissima!

    RispondiElimina
  9. Divina :)
    Ma dimmi del corso!!!! :)

    RispondiElimina
  10. Ciao,
    ti ho appena inserita tra i "nuovi" FoodBlog che ho scovato in rete... ;o)
    http://www.lospaziodistaximo.com/2013/02/foodblog-italia-quelli-di-novembre.html
    Simona

    RispondiElimina
  11. ciao!=) quante cose buone in questo blog!!=D
    ti ho trovato grazie a lospaziodistaximo.come così sono passata a vedere il tuo blog! complimenti è molto bello! mi sono unita hai tuoi sostenitori!
    se ti va di passarmi a trovare nel mio blog (e se ne hai voglia ricambiare) così da non perderci di vista a me farebbe molto piacere!
    a presto buona giornata vale

    RispondiElimina
  12. Che tarte deliziosa, e anche il liquore di pompia (che andrò subito a vedere che è!!!!), però ciò che mi interessa di più è il corso di salumificazione... si aspettano post informativi ;-) Baci.

    RispondiElimina