sabato 12 maggio 2012

Gelato alla vaniglia con dulce de leche senza lattosio

Ci tenevo tanto a preparare un dessert per partecipare al contest di Bianca, e noi tutti sappiamo che sono in una fase in cui voglio gelatare il mondo...quello che non sapete è che la scintilla che ha provocato la mia ultima monomania è scoccata proprio leggendo un post di Bianca, intollerante al lattosio che si lascia tentare da un lussurioso gelato Häagen-Dazs. Da lì la mia voglia di preparare il gelato con il latte vegetale autoprodotto. Ora dopo un paio di esperimenti con alghe e verdure, panna e spezie mi sento pronta :)


200 ml di latte di soia
300 ml di panna di soia
1/2 cucchiaino di pasta di vaniglia
1,5 gr di agar agar in polvere
110 gr di zucchero
per il croccante:
1 cucchiaio di semi di zucca sgusciati
30 gr di zucchero
per il dulce de leche
una lattina (300 ml) di latte di cocco zuccherato

Portate a bollore il latte e la panna e unitevi l'agar. Fate sobbollire per un minuto e spegnete il fuoco. Aggiungete la pasta di vaniglia (o i semini di un baccello) e lo zucchero e fate raffreddare completamente.
Nel frattempo mettete la lattina di latte di cocco in un pentolino, coperta completamente d'acqua e fate bollire per circa 45 min (fate attenzione che la lattina sia sempre ben coperta dall'acqua durante la cottura).
Preparate il croccante: in una padella fate caramellare a fuoco basso lo zucchero e quando sarà ambrato mischiateci i semini. Lasciate raffreddare il composto a gocce o in uno strato sottile su carta da forno.
Mettete la crema alla vaniglia nella gelatiera. Quando sarà ben soda aggiungete anche i semi di zucca caramellati. Aprite la lattina di latte ormai fredda e versate abbondanti cucchiaiate sul gelato :)
Se non trovate il latte di cocco zuccherato in lattina potete provvedere in questo modo:
250 ml latte di cocco non zuccherato
50 ml di panna vegetale
90 gr di zucchero
un pizzico di sale
In una padella fate caramellare a fuoco basso lo zucchero. In un altro tegame scaldate il latte di cocco senza portarlo a ebollizione. Quando lo zucchero sarà ambrato unite a filo il latte con il sale, continuando a mescolare con una frusta. Continuate così fino ad ottenere la densità desiderata.

23 commenti:

  1. Guardo con ammirazione ai tuoi esperimenti...e pure alla coppetta che ruberei volentieri!

    RispondiElimina
  2. oddio questo gelato lo devo assolutamente rifare!!! è da un secolo che aspetto una ricetta del genere sul web!:D

    RispondiElimina
  3. ps: questo blog mi piace davvero tanto! hai una nuova sostenitrice e lettrice!:D a prestissimo!

    RispondiElimina
  4. Confermo!! E' ora di comprare la gelatiera...! Entra in casa lei ed usco io. Ma questo sacrificio lo farò volentieri per provare tutti questi splendidi gelati che ci proponi!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roby ammortizzi la spesa in due settimane se mangi tanto gelato quanto ne mangio io ;) 1 kg di ottimo gelato mi viene a costare intorno ai 2/4 euro contro i 17 della gelateria...

      Elimina
  5. wow, che ricetta e che risultato! davvero non mi spiego come fanno a venirti in mente certe cose, ma ogni volta è una bella scoperta! ^_^

    roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come disse una volta una mia amica di fronte alla mia tavola imbandita: ma tu un'amatriciana mai? :P

      Elimina
  6. Ciao, ho appena letto il tuo commento e sono venuta a trovarti.
    Io sono un po' rimbambita ultimamente, ma DEVE essere la prima volta che vengo qui, perchè altrimenti dovresti già essere nel mio blogroll.
    Rimedio immediatamente così posso seguirti e non ti perdo di vista ;o)

    RispondiElimina
  7. Che bontà! Il dulce de leche sul gelato è il massimo

    17 € la gelatiera?? Corrooooooo!!
    Come per Roberta, entra lei e esco io, ma è un sacrificio che si farà!

    Ciao Chiarina, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Frà aspetta c'è stato un fraintendimento: 17 euro al kg è il prezzo del gelato in gelateria, non della gelatiera! Ahah! Cmq un modello semplice come il mio costa una sessantina di euro, ma come dicevo a Roberta, è una spesa che si ammortizza subito!

      Elimina
  8. La mia prova di resistenza alla gelatiera diventa sempre più dura! Con in più la tentazione del dulce de leche al cocco! I tuoi esperimenti sono goduriosi :D! Buona domenica

    RispondiElimina
  9. Beh che dire? Ne vorrei una mega coppa!!! :)
    Potresti diventare la mia gelataia preferita sai? :D
    Bacio e buona serata!

    RispondiElimina
  10. Sono stufa di dirtelo ma on posso farne a meno.
    TU SEI UN GENIO!

    grandioso gelato, io a confronto sono una principiante.
    Ti adoro, domani ti scrivo. Settimana terribile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro aspetto di leggere le tue novità. love!

      Elimina
  11. I tuoi studi sul cibo ti portano a fare dei capolavori sei incredibile questa e' la parola giusta:-) baci

    RispondiElimina
  12. l'ennesima meraviglia che sbuca fuori dal tuo cilindro...bacissimi!!
    :-))))
    elisa

    RispondiElimina
  13. Ma che buono questo gelato, sai che adoro il dulce de leche? Eh sì anch'io se sono triste programmo vacanze, ma sono davvero preoccupata per il mio futuro lavorativo. Un abbraccio a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh cavolo questo mi dispiace tantissimo...ti capisco perchè anche io al momento ho una situazione non troppo stabile :(
      cmq se vuoi fare un slto in Sardegna ti ospito io a casa :)

      Elimina
  14. Quanto mi piacciono questi stravolgimenti della tradizione! se poi ci metti il gelato, e il dulce de leche.. I ♥ U! comunque per questo mese dovresti cambiare il nome del blog in "sottozero in cucina!" ;P

    RispondiElimina