venerdì 20 gennaio 2012

Panini da colazione, aranzàda style




Le scorze d'arancia ancora abbondano...un pò seccano lentamente vicino al camino aspettando di diventare polvere preziosa, altre sono nel freezer, ci sono quelle candite pronte da tuffare nel cioccolato; eppure ancora troppe devono esser smaltite.
Visto che il pane al latte e arancia ci è piaciuto molto, e visto che mio marito è ancora in ferie per cui può aiutarmi con i lievitati (la mia croce) abbiamo deciso di replicare; ma poi -come sempre- in itinere abbiamo cambiato idea ed ecco che dall'ennesima collaborazione (ehm... io ho tagliato le mandorle in 4) coniugale sono nati i panini aranzada per la colazione.
La ricetta è quasi uguale alla precedente:
per 10/12 paninetti:
1,5 gr di lievito di birra
150 ml acqua
100 ml di latte
la scorza di 2 arance (grattugiata)
la scorza di un'arancia (tagliata a filetti sottili)
550 gr di farina 00
15 gr di sale
un pizzico di zucchero
2 cucchiai d'olio
2 cucchiai colmi di miele liquido (per me millefiori)
200 gr di mandorle tostate e tagliate in 4
Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida con un pizzico di zucchero e unite la farina, il latte e la scorza d'arancia grattugiata. Mettete tutto nella planetaria e lasciate impastare a velocità lenta per 15 minuti buoni. Lavorate a mano l'impasto per qualche min e rimettelo nella planetaria. Unite 15 gr. di sale, fate andare a velocità sostenuta e dopo 10 min aggiungete anche l'olio e il miele. Quando tutto si sarà amalgamato aggiungete la scorza d'arancia a filetti e le mandorle.
Formate una dozzina di panini.
Lasciateli lievitare tutta la notte in una teglia coperti da un telo, e cuoceteli in forno caldo a 180° per circa 15  min.
Questi panini sono già abbastanza ricchi e saporiti così, ma con un cucchiaio di ricotta e una tazza di tè verde possono davvero diventare la mia colazione preferita!

8 commenti:

  1. OMG sono bellissimi

    RispondiElimina
  2. Che belle queste invasioni di frutti che racconti! e quei panini aranciopesciosi pure.

    RispondiElimina
  3. ciao chiaretta ^.^ sono tornata! meravigliosa ricetta... come al solito proponi delle ricette chicca per nulla scontate! e tra l'altro mi hai fatto venire una curiosità... quelle belle buccette che seccano accanto al camino poi le polverizzi? E che ne farai? Oddio adoro queste bombe aromatiche!

    RispondiElimina
  4. Oh Ely, finalmente! Le scorzette diventeranno polvere d'arancia per condire le insalate principalmente, ma sono aperta ad altri suggerimenti!

    RispondiElimina
  5. Dunque dunque dunque. Ti stai vantando da ormai giorni che hai talmente tanti frutti arancioni da non sapere più dove metterli. Per cui adesso ti cucchi la mia richiesta. Polvere di arancia?? MANDAMELAAAAA TI PREGOOOO!! E favolosa come idea e chissà che bontà! Ho già mille idee... :)
    Cmq i panini sono favolosi e secondo me tagliare le mandorle in 4 non é così evidente.. Sei sempre il mio idolo :)
    bacioni

    RispondiElimina
  6. Cugina amata, dammi il tuo indirizzo che appena è pronta ti faccio il pacchetto! Pensa se c'è anche altro che ti può interessare dalla Sardinia altrimenti faccio io :)
    baci e sbaciucchiamenti :P

    RispondiElimina
  7. complimenti un blog carinissimo mi sono aggiunta se ti va passa mi farebbe piacere

    RispondiElimina
  8. Ciao,

    in veste di giurata ti invito a partecipare al contest promosso dal magazine DGMag.it e da Smartbox.

    Link e regolamento qua sotto, sperando di vederti tra i partecipanti:

    http://www.dgmag.it/vacanze/vinci-smartbox-con-dgmag-37014

    Grazie mille!
    Veru

    RispondiElimina